TESTIMONIANZE

24.06.2010 - Bologna

Silvia Malagoli - silviagoel@libero.it

22.11.2005 - Foligno (PG)

Marcella Rossi

08.11.2004 - Milano

Barbara Mazzarella

14.07.2004 - Bologna

Angelo Antonio Fierro medico chirurgo

22.03.2003 - -

Silvia Cecchini

07.02.2003 - Barcellona

Riccardo Orozco, medico chirurgo

04.02.2003 - Lugano

Manuela Penna Reichelt, medico chirurgo

01.02.2003 - Bologna

Simonetta Fabbri, medico chirurgo

27.03.2001 - Milano

dott.sa Gabrielle Krause

15.12.2000 - Rivarolo

Cristina Aprato

25.07.2000 - Milano

Dott.ssa Vera Paola Termali
Naturopata

23.06.1998 - Milano

Scilla Di Massa

Silvia Malagoli - silviagoel@libero.it

Oggetto: floriterapia per l'ambiente

Mi occupo di piante da almeno 11 anni e da 6 ho un'attività in proprio come giardiniera.
Inizialmente utilizzavo prodotti chimici quando mi veniva chiesto di fare trattamenti sulle piante poi con il  tempo ho smesso perchè sentivo inevitabilmente sulla mia pelle la tossicità di quei prodotti.
Pensando a qualche alternativa, ho iniziato a trattare le piante in casa con oli essenziali e successivamente ho pensato ai fiori di Bach.
Conoscendo i rimedi floreali e  qualche indicazione che il Dr. Bach ci ha lasciato, ho dedotto che si potevano curare diverse malattie (insetti, afidi, affizzimento etc..) con alcuni  fiori, unendo anche il concetto omeopatico per cui il "simile cura il simile" e da una mia personale teoria per cui dare veleno su veleno non porta più a nulla; in effetti gli attuali prodotti antiparassitari hanno dimostrato di non essere più all'altezza dei parassiti che si sono ormai adeguati a certi standard di veleno; le dosi sempre più eccessive  - e i costi! - non risolvono il problema.
Da due anni ho iniziato la sperimentazione con i Fiori di Bach del Laboratorio Erboristico Di Leo grazie ai miei clienti e a tutte quelle  persone che sempre più desiderano evitare prodotti chimici per  avvicinarsi ad un sistema naturale sostenibile.
Ho trattato:
- pidocchi su rose ed altri arbusti, con risultati buoni che tuttora sto sperimentando;
- metcalfa cotonosa : con un solo trattamento fatto nell'arco di un anno si è ridotta la colonia di più del 50%. (coi metodi classici servono più trattamenti per poi trovarsi l'anno successivo punto e a capo).
- miscela per sementi e piante che sembrano non aver più niente da dare.
Ora è in fase di sperimentazione la miscela per combattere la Cameraria Ohridella, che dall'inizio degli anni novanta sta tempestando gli ippocastani portandoli all'esaurimento e la perdita delle foglie in piena estate.
Come per gli esseri umani, anche per le piante è comunque necessario tenere in considerazione altri elementi che influiscono sulla loro reazione ai prodotti (luogo, tasso di umidità, aereazione, abitudine decennale a sostanze chimiche),  ma sostengo che essendo rimedi floreali quelli che si utilizzano, energeticamente vengono riconosciuti, accettati ed assimilati meglio di qualsiasi altro prodotto tossico. In più non inquinano.

Vi chiedo di tenere in considerazione queste informazioni, soprattutto per un futuro sviluppo sostenibile dell'ambiente e di conseguenza di tutti noi.

Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione.

 

 

GALLERY 
images

 

images

 

images

 

images

 

images